Cosa sarebbe l’uomo senza il suo cuore? Sarebbe l’Italia senza Umbria, al via la nuova campagna promozionale per il turismo invernale

Cosa sarebbe l’uomo senza il suo cuore? Sarebbe l’Italia senza Umbria, al via la nuova campagna promozionale per il turismo invernale

E’ questo il concept della campagna che prenderà il via il 14 novembre e che è stata presentata oggi, a Perugia a Palazzo Donini, dalla presidente della Regione Umbria Donatella Tesei, dall’assessore regionale al turismo Paola Agabiti e da Raffaele Balducci, direttore creativo Armando Testa.

Da giugno a settembre 2001, rispetto al 2020, arrivi e presenze sono cresciuti rispettivamente del  +34.3%  e +38.1%, riattestandosi sui livelli pre-covid, ha spiegato  l’assessore: “I risultati ottenuti costituiscono uno stimolo nel continuare il nostro impegno sulla strada intrapresa, che ha visto modificare in maniera radicale e strutturale il modo di comunicare il nostro territorio e la nostra Regione. In questo quadro si colloca anche la campagna di Armando Testa, rivolta ad un pubblico vasto, attraverso  vari canali mirati a target differenti per età e per interessi”.

“Non dobbiamo comunque dimenticare l’impegno istituzionale nel promuovere il territorio e nello stare accanto ai vari attori del settore nei momenti di maggiore difficoltà come quelli che abbiamo passato, e dai quali speriamo di poterne uscire definitivamente al più presto”, ha aggiunto la presidente della Regione Umbria Donatella Tesei. “Siamo profondamente convinti delle potenzialità dell’Umbria, e le presenze recentemente registrate ci stanno dando ragione. Potenzialità espresse, ma che in parte sono ancora da esprimere, è per questo che continuiamo nella nostra opera, come detto accanto agli operatori turistici, per far conoscere l’Umbria in Italia e all’estero, facendo sempre di più della nostra regione una terra attrattiva in ogni periodo dell’anno”.

L’idea del concept – è stato spiegato –  è nata da un’osservazione: per l’essere umano il cuore ha una posizione centrale, sia geograficamente che emotivamente. Perché il cuore è il luogo dove risiedono emozioni, passioni, intuizioni. Allo stesso modo l’Umbria, da tempo riconosciuta come cuore verde d’Italia, ha una posizione centrale non solo geograficamente, ma anche come crocevia di emozioni, passioni, accoglienza, calore umano. Ecco quindi un parallelismo tra l’importanza che ha il cuore per l’essere umano e quella che assume l’Umbria per l’Italia: un ruolo centrale e fondamentale, anche perché racchiude nella sua area valori di bellezza e accoglienza della nostra nazione.

Per il ruolo di ambassador di una campagna dedicata all’Umbria, la scelta è ricaduta su una persona legata al territorio, sia per le sue origini che per i suoi valori: Marco Bocci.

Bocci in questa occasione non interpreta nessun ruolo se non se stesso, per esprimere il suo pensiero più vero e per dare voce al suo cuore e alla sua terra. Protagonisti dei diversi soggetti on air  i turisti e la gente umbra, sullo sfondo paesaggi, borghi e sfumature autunnali e tutta l’offerta della Regione Umbria, tra cui enogastronomia, arte, jazz festival, anche a Natale.

Nicola Belli, consigliere delegato di Armando Testa, commentando  la presentazione ha sottolineato che: “quest’estate, dell’Umbria, abbiamo mostrato il suo mare di esperienze, arte e sapori. In questa stagione, fatta di raccoglimento e festività natalizie, ne sveliamo anche i valori più intimi, come l’accoglienza e il calore umano della sua gente”.

La campagna sarà on air da domenica 14 novembre nei cinema, in tv, stampa, radio, web. In particolare, sui social si parte con una fase teaser su Facebook e Instagram, per poi proseguire aumentando la risonanza dei messaggi per promuovere luoghi, eccellenze, eventi, tradizioni, usi e costumi della Regione Umbria e del portale www.umbriatourism.it”.

Digiqole ad

Davide

Articoli che potrebbero interessarti