Il design Made in Italy sempre più amato all’estero: oltre il 50% del fatturato di Mobili Fiver arriva dagli stranieri

Il design Made in Italy è stato tra i protagonisti della ripresa economica che ha segnato il 2021, soprattutto per quanto riguarda le sue esportazioni in Europa e nel mondo. Nei primi cinque mesi del 2021, infatti, il settore dell’arredamento ha realizzato vendite all’estero per 5,4 miliardi di euro, secondo i dati presentati dal Centro studi di FederlegnoArredo. Un mercato che varca la frontiera, con principali sbocchi in Francia (988,5 milioni di euro, +53,7% rispetto al 2020 e +15,3% rispetto al 2019), Stati Uniti (573,5 milioni, +73,7% sul 2020 e +35,2% sul 2019) e Germania (555,5 milioni, +32,8% e +8,6%).

Il 2021, quindi, si chiude con un +11% su tre anni fa, con le vendite estero al +9,4% per un valore complessivo di fatturato pari a oltre 26 miliardi di euro: un trend confermato anche da Mobili Fiver, punto di riferimento per l’acquisto di arredo made in Italy online con un fatturato di 23 milioni. L’azienda, specializzata in arredo di design con un catalogo composto da oltre 600 prodotti, è presente in 49 paesi e registra oltre il 50% del suo fatturato proprio all’estero.

Mobili Fiver all’estero: Francia al primo posto nelle vendite

Le vendite di Mobili Fiver, all’estero, registrano enorme successo in Francia e Spagna, che insieme all’Italia rappresentano i maggiori Paesi di incidenza sul fatturato dell’azienda friulana. Nella sola Francia, ad esempio, l’azienda ha registrato sul fatturato un +150% nel 2021 rispetto al 2020. Ma quali sono i prodotti più richiesti sul mercato europeo? Per quanto riguarda Italia, Francia e Spagna, i prodotti più venduti sono: il tavolo Emma, ​​il tavolo First e la consolle Easy. Per quanto concerne le finiture, invece, vanno per la maggiore rovere rustico, bianco frassino e quercia.

Se si analizza il Regno Unito e la Germania, invece, i prodotti più venduti sono quelli dallo stile industriale, come ad esempio la collezione Emma e la consolle Easy. Qui, quindi, le finiture più richieste sono il cemento nero, il cemento grigio e il rovere rustico.

La filosofia di Mobili Fiver è quella di mettere il cliente, con le sue necessità e la sua soddisfazione, come driver centrale. Questo ci ha permesso di acquisire competenze e capacità specifiche, che ci hanno portato ad essere uno dei principali player nel mercato. In tal ottica l’apertura di nuovi spazi operativi geografici è un obiettivo strategico sia a livello di mercato (Est Europa e Stati Uniti) che di partnership e ci permetterà di ottimizzare i processi produttivi e le risorse aziendali sia interne che esterne, di migliorare la qualità dei nostri prodotti e di acquisire una crescente forza nei confronti di clienti, fornitori e competitor.” – commenta Gianpaolo Valle, Vice Direttore di Mobili Fiver.

Dal Friuli ai 49 Paesi nel mondo

L’azienda nasce oltre 20 anni fa a Pasiano, in provincia di Pordenone, inizialmente inserendosi nel mercato della produzione per conto terzi di mobili funzionali, di design ma alla portata di tutti. Ubicati nella cosiddetta “Strada del Mobile”, il nome del mobilificio (“Five-R”) deriva dalle 5 R della famiglia: i fratelli Ronny, Riki, Rossella, Roger e Romina Gobbo, che seguono le orme dei genitori prendendo in mano, nel 2011, l’attività di famiglia e avviando proprio in quell’anno, la vendita online. A Marzo 2021, l’azienda è stata selezionata dal Financial Times nella classifica FT1000, che racchiude le 1000 aziende europee con la più alta crescita percentuale dei ricavi tra il 2017 e il 2020, grazie alla sua crescita del +74%.

Eventi e Report

Focus Ecommerce ON

Notizie correlate

Ariadne Group entra a far parte di DGS 

Continua il percorso di crescita e innovazione dell’azienda che, di recente, ha fatto il suo ingresso nel gruppo DGS, un grande operatore dell’information technology. Ariadne Group – un pool