Indagine idealo: in autunno cresce l’interesse per i televisori, complice l’assenza di inflazione nel settore

Secondo il recente rapporto Auditel-Censis, oggi in Italia ci sono 42 milioni e 900 mila apparecchi TV e di questi quasi 15 milioni sono Smart TV. La TV, d’altronde, è presente in oltre il 97% delle abitazioni, e non stupisce – dunque – che rimanga al centro della fruizione mediatica degli italiani.

In tale contesto, idealo – portale internazionale di comparazione prezzi leader in Europa – ha condotto un’indagine tra i consumatori italiani per comprendere come si stia muovendo il comparto online e quali siano le tipologie di televisori più ambiti.

Innanzitutto, si scopre che il mercato è in pieno fermento: con l’arrivo dell’autunno, stagione in cui ripartono i palinsesti italiani e anche la programmazione streaming torna a farsi consistente, continuano a crescere anche online le ricerche di nuove TV: +27% nel corso dell’ultimo mese rispetto ai 30 giorni precedenti. Con un interesse in crescita anche per video proiettori (+22%) e player multimediali – come Tv stick e Tv box – per rendere connessa la propria TV (+13%).

Secondo idealo, il filtro più cercato dagli italiani nel corso dell’ultimo anno quando si parla di televisori di ultima generazione è il 4K, ossia l’ultra HD. Seguono l’HDR, quindi l’High Dynamic Range, che esprime in modo più accurato i dettagli delle scene molto luminose e molto buie. A seguire l’OLED, che batte a livello di interesse il QLED. Mentre è ancora basso l’interesse per il mondo 8K, probabilmente anche per via di costi tendenzialmente più elevati.

Tutto il settore delle TV, in media, ha potuto comunque sperimentare costi leggermente inferiori quest’anno (circa – 10%). Più in dettaglio, le TV QLED hanno fatto registrare online costi inferiori di circa il 18% rispetto allo scorso anno, mentre tutte le altre di ultima generazione hanno comunque garantito costi più bassi del 6/7%, che per una TV 8K equivale ad un prezzo più basso di circa 280 euro.

Per quanto riguarda i possibili risparmi, invece, la comparazione prezzi si dimostra sempre particolarmente utile alla causa: basti pensa che chi ha acquistato un sistema di home cinema quest’anno ha potuto riscontare risparmi fino al 41%, quindi circa 600 euro. Risparmi considerevoli anche per chi abbia acquistato online un player multimediale (-26%), un decoder digitale (-17%), un video proiettore (-9%) o proprio una TV (-7%.

Nonostante ciò, i televisori sono al secondo posto tra le categorie di prodotto su cui gli italiani vorrebbero spendere meno, subito dopo gli smartphone. In dettaglio, esaminando i dati di idealo relativi alle attivazioni della funzione avviso di prezzo, i consumatori vorrebbero che le tv in media avessero costi più bassi del 19.

Interessante, infine, notare come nel corso dell’ultimo mese si evidenzi una corrispondenza tra i modelli più offerti e quelli più desiderati: le tv da 55 pollici, infatti, risultano in media le più richieste, rappresentando al contempo oltre il 20% del catalogo.

“Anche se il comparto televisori è uno dei pochi a non subire i contraccolpi dell’inflazione, il costo di quelli di ultima generazione è ritenuto ancora elevato dai consumatori digitali –ha commentato Antonio Pilello, responsabile della comunicazione di idealo per l’Italia – Fortunatamente la comparazione prezzi garantisce risparmi online di tutto rispetto, ancora di più se non si sceglie l’ultimo modello ma si opta anche solo per quello precedente.”

Focus Ecommerce ON

Notizie correlate