La cyber sicurezza è una priorità e richiede competenze sempre più specifiche

Prevenire le minacce sempre più complesse che insidiano le aziende crea ottime opportunità di lavoro: +22% di richieste per quei professionisti capaci di tenere le reti al sicuro

Avere infrastrutture informatiche sicure è una delle priorità delle aziende, minacciate sempre più spesso da criminali informatici. Per farlo sono necessarie competenze altamente specializzate che consentono di tenere le reti al sicuro, fin dalla loro progettazione. 

“I rischi cyber – dichiara Luca Balbo, Executive Manager di Hunters Group, società di ricerca e selezione di personale qualificato – sono quelli che destano le maggiori preoccupazioni nei manager perché hanno impatti sul business, ma anche sulla reputazione. Per questo motivo, le aziende sono costantemente alla ricerca di professionisti che siano capaci di progettare infrastrutture digitali sicure e non violabili. Secondo i dati elaborati dal nostro osservatorio, in particolare, negli ultimi 12 mesi sono cresciute del 22% le richieste per Cyber security manager, per Data Protection Expert e per Cyber Security Specialist”.

Il cyber security manager si occupa prevenire le minacce alla sicurezza delle infrastrutture digitali e, in caso di attacco, di intervenire e risolvere il problema nel più breve tempo possibile. Il suo lavoro è indispensabile perché è il responsabile dell’integrità e della riservatezza dei sistemi informatici. La sua retribuzione annua lorda si aggira tra i € 60.000 e gli € 80.000.
La RAL per un Cyber Security Specialist, invece, è tra i € 30.000 e i € 50.000.

Il Data Protection Expert, invece, ha una profonda conoscenza delle normative sulla protezione dei dati, come il GDPR, e delle migliori pratiche per garantire la sicurezza e la privacy delle informazioni aziendali. Le sue responsabilità includono l’implementazione di politiche di protezione dei dati, la conduzione di Audit di conformità, la gestione delle richieste di accesso ai dati e la formazione del personale su tematiche di sicurezza. La sua RAL è tra i € 40.000 e i € 60.000.

“Per occuparsi di sicurezza informatica – conclude Luca Balbo – non bastano, però, solide competenze tecniche (che sono, naturalmente, indispensabili). Essere costantemente aggiornati sui nuovi trend e saper comprendere le complessità del mercato sono elementi estremamente importanti, così come avere la sensibilità di formare, su questi temi, tutto il personale che lavora in azienda”.

Eventi e Report

Focus Ecommerce ON

Notizie correlate

Ariadne Group entra a far parte di DGS 

Continua il percorso di crescita e innovazione dell’azienda che, di recente, ha fatto il suo ingresso nel gruppo DGS, un grande operatore dell’information technology. Ariadne Group – un pool