La guida agli acquisti natalizi di idealo: come affrontare l’inflazione e riuscire a risparmiare

L’acquisto dei regali di Natale è, da sempre, un’attività che molti pianificano con largo anticipo, basti pensare che oltre l’87% dei consumatori ha preso in considerazione l’idea di acquistare dei regali di Natale già durante il Black Friday per poter usufruire di sconti e occasioni.

Anche quest’anno, essere oculati nell’acquisto dei regali sta spingendo ad una pianificazione ancora maggiore ed anticipata. È quanto emerge dalla nuova indagine di idealo (www.idealo.it) – portale internazionale leader in Europa nella comparazione prezzi – che ha analizzato i prezzi di 125 categorie di prodotto, tra i più comuni regali di Natale, e li ha confrontati con i valori dello stesso periodo dello scorso anno. Il risultato: l’inflazione continua a colpire anche i regali di Natale, ma ci sono ancora diverse categorie che non subiscono rincari ed anzi consentono di risparmiare, più che rispetto al 2022.

Partendo dalle buone notizie, ci sono molti possibili regali di Natale che in media costano meno rispetto allo scorso anno. Tra questi idealo segnala, nel comparto scarpe, le sneakers (-36%), le scarpe da corsa (-29%), le scarpe da bambino (-26%) e gli stivali (-25%), nel comparto giochi, le Barbie (-20%),i Playmobil (-8%), i puzzle (-5%) e giochi per la PS4 (-3%). Nel comparto DIY & Bricolage, le seghe circolari (-25%), i trapani (-21%) e le levigatrici (-11%). In ambito elettronica, ancora, i processori e le CPU (-16%), le schede SSD (-15%), le schede video (-11%), i televisori (-9%) e i sintoamplificatori (-7%). 

A fronte di questi prodotti, per niente soggetti all’inflazione, ce ne sono molti altri per cui invece sarebbe meglio utilizzare regolarmente la comparazione prezzi. In questo modo, infatti, sarà possibile individuare gli eventuali ribassi giornalieri nonostante il generale aumento dei prezzi.

Tra le categorie di prodotto più bersagliate dai rincari, ci sono sicuramente gli elettrodomestici: i forni sono arrivati a costare il 45% in più rispetto allo scorso anno, i piani cottura il 28% in più, i microonde il 27% in più, le asciugatrici +12% e i frigoriferi +11%. Non va molto meglio il comparto tech, con rincari del 38% sui droni, del 22% sui player multimediali, del 18% sui PC e del 15% sulle tastiere per PC. Da segnalare, inoltre, un rincaro di circa il 10% sul comparto smartphone: se lo scorso anno in media un cellulare costava 294 euro, oggi ne costa 323.

Notizie poco positive anche per una categoria che rappresenta il regalo natalizio per antonomasia, quella dei profumi: + 9% sui profumi donna e + 10% su quelli da uomo. 

Al di là dei costi dei prodotti, l’indagine di idealo mette in luce come quest’anno le ricerche di regali di Natale siano destinate principalmente ai bambini e ai giocattoli.  In parallelo, gli adulti stanno concentrando la loro attenzione sugli elettrodomestici per la cucina e su altri prodotti legati alla cura della persona.

Nel corso dell’ultimo mese le intenzioni d’acquisto legate ai Playmobil sono cresciute di oltre il 200%. Richieste particolarmente elevate anche per le bambole (+189%), le console di gioco (+180%), i GamePad (+108%), i LEGO (+101%) e i puzzle (+57%).

Di pari passo, l’interesse online nei confronti di hairstyler (oltre +200%) e piastre per capelli (+174%) è aumentato notevolmente. Così come quello per robot da cucina (+152%), friggitrici (+140%) e pentole (+132%).

“Quest’anno la corsa ai regali natalizi è iniziata prima che mai e gli sconti della Black Week hanno rappresentato un’occasione irrinunciabile per molti consumatori. – ha commentato Antonio Pilello – responsabile della comunicazione di idealo per l’Italia In un periodo in cui la pianificazione degli acquisti diventa cruciale, la comparazione dei prezzi diventa un’alleata fondamentale per trovare le migliori offerte in un panorama economico complesso e in continua evoluzione.”

Focus Ecommerce ON

Notizie correlate