Secsolutionforum 2022 si avvicina, dal 26 al 29 Aprile

Mancano venti giorni all’apertura dell’edizione 2022 di secsolutionforum che si svolgerà in formato digitale dal 26 al 29 Aprile.

L’evento anche quest’anno si svolgerà online e sarà ancora più ricco di contenuti: verranno trattati diversi argomenti e ci si soffermerà sull’importanza delle normative e degli scenari che hanno caratterizzato quest’ultimo periodo storico.

I relatori presenti, di primissimo livello, porteranno in campo argomenti, approfondimenti ed esempi concreti che metteranno in luce ancor di più quanto sicurezza fisica e logica non siano mai state così intrecciate come ora.

Numerosi gli enti che interverranno nelle quattro giornate e attraverso il loro contributo forniranno una chiara visione della situazione nazionale.

Durante Secsolutionforum si cercherà di rispondere ai diversi bisogni di mercato: sarà un evento suddiviso in quattro giornate dove verranno affrontate tutte le problematiche connesse allo scenario attuale e, attraverso l’interazione fra rappresentanti di autorità pubbliche e professionisti di settore, i partecipanti potranno apprezzare le diverse soluzioni per tutti i quesiti tecnico legali.

Il 26 Aprile  in apertura ci sarà la  tavola rotonda sugli scenari attuali di sicurezza fisica e logica correlati alla pandemia, ai conflitti e al PNRR. Interverranno Giulio Iucci di ANIE Sicurezza, Alessandro Manfredini di A2A, Alvise Biffi di Assolombarda, Pierluigi Perri, Avvocato e Professore di “Sicurezza informatica, privacy e protezione dei dati sensibili” presso l’Università Statale di Milano e Alessandro Bove, Ricercatore di tecnica e pianificazione urbanistica, Università di Padova, che cercheranno di suggerire soluzioni su come affrontare questo importante cambiamento storico.

Il 27 aprile con il Presidente Marco R. A. Bozzetti AIPSI e CEO Malabo Srl ci si focalizzerà sulla sicurezza digitale. Gli attacchi digitali, sia massivi sia indirizzati a specifiche aziende/enti (targeted attacks), sono sempre più sofisticati e possono causare gravi danni tecnici ed economici. Dopo una sintetica presentazione degli attacchi più diffusi e di quelli di nuovo tipo come i wiper, si approfondiranno le misure tecniche ed organizzative necessarie per il processo continuo e interdisciplinare della sicurezza digitale, con riferimento anche alle nuove logiche e tecniche disponibili (Zero-trust, SASE, Edge, autenticazioni biometriche, intelligenza artificiale, etc.) e all’opportunità di terziarizzare la gestione della sicurezza digitale con servizi MSS e CSaaS.

A seguire un’interessante tavola rotonda con Angelo Carlini, Presidente Assistal, Antonio Faccioni di Assosicurezza, Paolo Gambuzzi, Presidente AIPS, Giulio Iucci, Presidente Anie Sicurezza e Alessandro Manfredini, vicepresidente AIPSA, in cui verranno sviscerate le criticità e le prospettive per l’industria della sicurezza in relazione alla crisi energetica, al shortage dei componenti e alla sostenibilità.

Successivamente interverrà Alessandro Manfredini, vicepresidente AIPSA, illustrando come le tecnologie e il progresso che ci sta traghettando verso una Digital Trasformation molto pervasiva, impattino sulla vita reale delle persone. Vecchie e nuove generazioni si confrontano attraverso una diversa percezione del momento nell’affrontare l’era del grande cambiamento animato dal raggiungimento degli obiettivi di transizione ecologica ed economia circolare.

Infine, si parlerà con Paolo Lionetti, Risk Officer e Insurance Manager Concessionaria Strada dei Parchi, socio di ANRA, Associazione Nazionale dei Risk Manager e Responsabili Assicurazioni Aziendali, di security flaw ponendo l’accento sulle logiche di trasferimento delle conseguenze economico-finanziare.

Durante la terza giornata, il 28 aprile, si potrà assistere alla tavola rotonda a cui parteciperanno Stefano Riboli, Marketing Video Systems Bosch Security Systems, Gabriele Ferretti, Responsabile Ingegneria di Offerta presso DAB Sistemi Integrati, Vincenzo Cetraro, Managing Director di Spark e ​Marta Elia, Brand manager presso Compass Distribution. Sarà un confronto tra produttori, distributori e integratori sulle nuove sfide della videosorveglianza in un mondo che diventa sempre più fluido.

A seguire interverrà Giovanni De Baggis, Presidente Ordine dei Periti Industriali di Roma e Provincia, che sottolineerà l’importanza dell’impianto multiservizio in fibra ottica passiva. È un impianto in grado di gestire tutte le infrastrutture presenti, i servizi universali ed anche i servizi dati e voce dei gestori dei servizi di rete tlc.

Nel pomeriggio a cura di Confartigianato, sarà possibile fare chiarezza attraverso momenti di formazione sul D.M. 37/08 per la dichiarazione di conformità con Romano Mati, Direttivo Nazionale Confartigianato Elettricisti, Presidente Installatori Elettrici ed Elettronici Confartigianato Prato e Toscana.

Si potranno approfondire i cambiamenti in essere con l’avvento del nuovo Codice delle comunicazioni elettroniche attraverso l’intervento di Flavio Romanello, Presidente Nazionale Confartigianato Impiantisti Elettronici ed infine con Roberta Rapicavoli, Avvocato, esperto di Privacy e Diritto Informatico, docente Ethos Academy,  verranno evidenziate le responsabilità per i diversi tipi di contratto dell’impiantista.

Nel corso dell’ultima giornata, il 29 aprile, si parlerà di videosorveglianza urbana integrata: Smart City tra progettazione, trasformazione digitale e privacy con Alessandro Bove, Ricercatore di tecnica e pianificazione urbanistica, Università di Padova, Giulio Iucci, Presidente di ANIE Sicurezza e Marco Soffientini, Avvocato, esperto di Privacy e Diritto delle nuove Tecnologie, docente Ethos Academy.

Inoltre si potrà assistere alla tavola rotonda a cui parteciperanno Patrizio Bosello Presidente e Amministratore Delegato Axel, Michele Bernardi, Amministratore Unico Microlab It , Assistente Docente presso Università di Perugia, Giuseppe Perracchio, Ingegnere Informatico, Direttore tecnico-commerciale C.D.A. srl e Enrico Porcellana, Responsabile Business Unit Elkron che si confronteranno sulle nuove sfide dell’antintrusione.

I momenti di formazione che si terranno durante le quattro giornate daranno la possibilità di accedere a crediti formativi  validati TÜV Italia.

Secsolutionforum 2022 offre un’opportunità unica per partecipare a tavole rotonde tenute da massimi esperti, frequentare corsi di formazione e confrontarsi con gli attori del vasto mondo della sicurezza.

Focus Ecommerce ON

Notizie correlate