Worldz rilascia due nuovissime funzioni per gli shop digitali per personalizzare la customer journey

I tempi richiedono estrema digitalizzazione per le aziende con un e-commerce e allo stesso tempo una personalizzazione che renda unico e distinguibile lo store, per avere dei vantaggi competitivi nel mercato. Gli utenti del web sono sempre più evoluti e prestano una crescente attenzione al tipo di esperienza che vivono online e verso gli elementi in grado di rendere semplice e ingaggiante la navigazione di un sito. Nell’ambito di questo contesto Worldz, startup italiana che ha ideato un software che consente di integrare le funzionalità dei social network all’interno degli shop digitali, ha lavorato allo sviluppo di nuovi elementi in grado di migliorare le performance degli store grazie al social commerce.

  • lo User Friends, una sezione dell’interfaccia Worldz che mostra a chi naviga lo shop quali e quanti utenti hanno già utilizzato lo sconto Worldz e, se l’utente effettua un social login, quali di questi utenti sono già nella propria cerchia di amici e follower. Questa funzionalità aiuta i consumatori a familiarizzare con lo store, anche e soprattutto quando quest’ultimo è vistato per la prima volta, poiché gli consente di sapere quante persone hanno già acquistato e se tra queste ci sono dei propri contatti
  • il Social Products, una funzione che consente agli utenti di ottenere maggiori informazioni sui prodotti suggeriti all’interno dell’interfaccia Worldz. Questa feature offre la possibilità di visualizzare il numero delle persone che hanno acquistato, visitato o condiviso sui social uno specifico prodotto. Non solo, è anche possibile visualizzare chi ha fatto queste azioni, fornendo dunque la possibilità di scoprire se tra questi ci sono degli amici (che saranno visualizzati per primi), quando l’utente effettua il social login.  Il presupposto alla base di questo update è molto semplice: offrire una customer experience sempre più personalizzata sul singolo utente che potrà scoprire rapidamente quali sono i prodotti più popolari tra le sue personali cerchie di contatti. Consente, inoltre, anche di verificare l’affidabilità di uno shop o di un brand, potendo visualizzare gli altri consumatori che lo hanno già scelto.


Cos’è il Social Commerce: il funzionamento di Worldz

Worldz conta oggi una community di oltre 250mila utenti attivi che hanno già scelto di utilizzare il principale servizio offerto dalla startup, ovvero uno sconto personalizzato in cambio di una condivisione social.

Come funziona Worldz? È molto semplice:

  • l’utente atterra sull’e-commerce partner su cui è intenzionato a fare acquisti e viene intercettato da una finestra laterale (a comparsa dal basso da mobile) che appare proponendo a quest’ultimo uno sconto
  • da questa stessa interfaccia intelligente, l’utente clicca un tasto per effettuare un social login con il suo profilo Facebook o Instagram e scopre il suo sconto personalizzato, calcolato in base alla popolarità del suo profilo social
  • per redimere lo sconto, che troverà direttamente nel carrello, l’utente dovrà semplicemente cliccare un tasto, direttamente dall’interfaccia Worldz, per condividere un social post che contenga il brand o il prodotto scelto.

Per riassumere, secondo la logica di Worldz, ogni social post ha un valore economico proporzionale alla popolarità su Facebook o Instagram dell’utente – più sei popolare e meno paghi – e questo valore può essere utilizzato da chi accede al servizio come sconto immediato per lo shopping online, perché con Worldz è possibile fare acquisti online con la propria popolarità social.

Worldz vuole essere uno strumento che possa migliorare le performance degli store integrando la logica dei social network a quella degli e-commerce. Per fare questo prestiamo attenzione a ciò che vogliono gli utenti e replicliamo i loro comportamenti di fruizione del web negli store nostri partner. Il futuro dell’ecommerce sarà sempre più personalizzato e integrato e per questo stiamo già lavorando a nuove altre funzioni e a nuove partnership per poter consegnare un prodotto che può davvero fare la differenza in un’ottica di fatturato.” ha dichiarato Joshua Priore, CEO e Founder di Worldz.

Digiqole ad
Avatar

Redazione

Articoli che potrebbero interessarti