Festa della Mamma? Ecco qualche suggerimento da Xtribe per il regalo perfetto

Festa della Mamma? Ecco qualche suggerimento da Xtribe per il regalo perfetto

Non solo oggetti ma anche esperienze, come una bella gita fuori porta.

Per chi ama invece regalare fiori, l’importante è tener conto del carattere della mamma: i fiori rossi sono adatti alla mamma decisa, quelli arancioni vanno preferiti per le mamme giovani energiche e attive, quelli gialli sono invece perfetti per coloro che amano la natura.

La Mamma è sempre la Mamma. Una ricorrenza che ogni anno, in Italia, si festeggia la seconda domenica di maggio. Ma qual è la sua origine?  Pochi sanno che questa festa si celebrava già in epoca pagana, al tempo dei Greci e dei Romani, dove era legata al culto delle divinità femminili e della fertilità e segnava il rapido passaggio dal gelido e bianco inverno alla colorata e calda estate.

A dare il battesimo ufficiale alla Festa però, così come la conosciamo oggi, sono stati gli americani. A sancirla come ricorrenza fu Anna Jarvis il 10 maggio 1908, dopo molti anni di tentativi e di battaglie burocratiche dedicati a ricordare sua madre, un’attivista a favore della pace. La celebrazione di Jarvis si diffuse e divenne molto popolare, tanto che nel 1914 fu ufficializzata dal Presidente americano Wilson, che definì anche la data, fissata nella appunto seconda domenica di maggio.

Ci sono diversi i modi per festeggiare, tanti quanti sono i gusti della propria mamma. Dove trovare il regalo perfetto? Un aiuto potrebbe arrivare da Xtribe (https://www.xtribe.com/) la app che, sfruttando le potenzialità della geolocalizzazione, consente alle persone di vendere, noleggiare e barattare prodotti e servizi disponibili nelle immediate vicinanze. Con Xtribe, e finalizzando gli affari nei pressi della propria abitazione, i quartieri vengono rimessi al centro delle città e delle relazioni sociali, e si riducono gli spostamenti e le emissioni di CO2. 

Cosa è possibile trovare su Xtribe? Ecco 5 consigli per far felice la propria mamma e il pianeta

1. Piante e fiori – Per la Festa della mamma è usanza comune donare un mazzo di fiori. L’app Xtribe offre la possibilità di trovare sia una vasta gamma di negozi dove acquistarli sia professionisti capaci di dare un tocco unico e profumato all’occasione, con composizioni floreali personalizzate. I fiori infatti non vanno scelti a caso, ma devono tener conto del carattere della destinataria. Ad esempio, i fiori rossi, simbolo dell’amore e della gioia di vivere, sono adatti alla mamma decisa. Mentre quelli arancioni vanno preferiti per le giovani energiche e attive. I fiori giallisono ideali per le signore che amano la natura. Quelli bianchi per le madri più delicate e riservate. I fiori blu vanno alle creative, quelli rosa alle donne dolci e romantiche.

2. Prodotti beauty, green – Sulla base dei 700.000 download registrati dalla app, Xtribe ha evidenziato comenell’ultimo anno sono aumentate del +17% le richieste di Shampoo o bagnoschiuma solidi, a dimostrazione di come gli italiani siano sempre più attenti nei confronti dei prodotti green a impatto zero sull’ambiente. Su Xtribe è possibile trovare nelle proprie vicinanze sia negozi specializzati, sia numerosi privati che nell’ultimo anno, complice il lockdown, si sono dati alla produzione di cosmetici fatti esclusivamente con prodotti biologici e naturali. Gli scambi, tra privati, avvengano in modo molto semplice: una volta trovato il prodotto desiderato, si prendono direttamente accordi per incontrarsi e finalizzare l’acquisto, utilizzando una chat interna.

3. Eco-fashion, con il baratto di outfit – Che il vintage sia moda, è risaputo tanto quanto il fatto che si trovi in cima alla lista delle pratiche sostenibili. Barattare (oltre a acquistare e vendere) abbigliamento di seconda mano è una pratica ecologica e soddisfacente che è possibile fare anche grazie a Xtribe. La formula del baratto è la soluzione più semplice ed efficace perché, in un colpo solo, soddisfa sia chi vuole sbarazzarsi di un capo che ormai non usa più sia chi, invece, ne è alla ricerca.

4. Retro games e console – Per mamme nerd, appassionate di videogiochi, Xtribe si rivela un valido alleatoAnche per questa categoria, il baratto è la formula che sta riscuotendo maggiore interesse. Se invece si è alla ricerca delle ultime novità, baste cercare gli annunci dei nuovi titoli presso  le attività commerciali di prossimità.

5. Gite fuori porta – Xtribe non è un marketplace utile solo per acquistare e scambiare oggetti, ma offre anche una sezione dedicata al turismo, ai centri benessere, alle attività all’aria aperta. Infatti, consultando l’app è possibile trovare, ad esempio, organizzatori di bike tour alla scoperta dei luoghi più insoliti della propria città, o anche di luoghi incontaminati nel verde visitando, quando presenti, anche cantine o botteghe per degustare prodotti tipici. Chiaramente, per quanto riguarda questo tipo di attività, è necessario sempre prestare attenzione alle norme previste dal Dcmp per contrastare la diffusione dei contagi. 

L’obiettivo di Xtribe è stato fin dalla sua nascita nel 2012quello di consentire a chiunque di fare acquisti senza doversi allontanare dal proprio quartiere di provenienza – racconta Mattia Sistigu, COO di Xtribe – “Con il tempo le sfide e le esigenze si sono evolute, e per questo è stato indispensabile seguire il flusso. Per favorire maggiormente gli affari, abbiamo introdotto tra le modalità di pagamento anche il noleggio e il baratto. Con queste possibilità alternative alla vendita, Xtribe vuole innescare un cambiamento culturale e accelerare il percorso verso un’economia circolare più sostenibile, dove gli oggetti acquistano nuova vita passando dalle mani di chi li ha dismessi a quelle di chi li desidera. Questa dinamica, moltiplicata per migliaia di utenti, può avere un impatto tangibile sia sul commercio locale che sull’ambiente”. 

Digiqole ad
Maria Shadey Piardi

Maria Shadey Piardi

Content Specialist | Beauty Enthusiast

Articoli che potrebbero interessarti