Futura, la piattaforma che offre una formazione personalizzata per il superamento dei test universitari

Futura, la piattaforma che offre una formazione personalizzata per il superamento dei test universitari

Futura è la nuova piattaforma di Accademia dei Test che, grazie a sofisticati algoritmi e sistemi di IA, restituisce un report dettagliato con i punti di forza e di debolezza di ciascun studente e crea un percorso di studi personalizzato per il superamento del test di medicina.

La piattaforma consente di: fare simulazioni; assistere a videocorsi; avere un piano di studio giornaliero personalizzato e confrontare i propri risultati con la community degli utenti

Sono quasi 70.000 i ragazzi che aspirano ad accedere alla facoltà di Medicina e Chirurgia, a fronte di soli 13.000 posti disponibili (1 probabilità, quindi, su 5 di entrare): si tratta del più grande imbuto formativo presente nel nostro Paese che blocca o ritarda le carriere di tanti talenti.  

Per aiutare gli aspiranti medici a perseguire i loro sogni c’è Futura, la neonata piattaforma di Accademia dei Test (https://www.accademiadeitest.it/) che permette di testare le competenze di ogni singolo studente per creare in automatico, grazie a sofisticati algoritmi e sistemi di IA, un percorso di studio personalizzato che si aggiorna in base all’avanzamento dell’apprendimento.

Accademia dei Test è una startup EdTech nata durante il lockdown della primavera scorsa dall’idea di 4 giovani ragazzi tutti under 25 di Foggia Andrea Chirolli (22 anni); Francesco Salvatore (24 anni); Michele Potenza (22 anni) e Antonio Mozzillo (24 anni), insieme con l’obiettivo di accompagnare ogni studente in un percorso online a 360° volto al superamento del test.

In cosa consiste la nuova piattaforma Futura

La piattaforma Futura è studiata in modo che ciascun iscritto abbia chiaro l’avanzamento della propria formazione, fino al giorno del test. Futura, infatti, restituisce un report dettagliato, per ogni simulazione fatta, evidenziando punti di forza e di debolezza di ciascun studente, inoltre è in grado di offrire una previsione del punteggio che si potrebbe ottenere al test vero e proprio.

La piattaforma si compone di quattro sezioni principali. Una di queste è quella delle “Simulazioni” che permette di analizzare le competenze di ogni singolo studente. Ciascun utente, infatti, può vedere non solo i risultati ottenuti in ogni simulazione e il tempo impiegato, ma anche il punteggio realizzato nelle singole discipline previste dal test. “Il sistema, inoltre, permette di visionare le domande sbagliate e consultare, all’interno delle piattaforma, le risposte che ad oggi sono circa 9.600, ma l’obiettivo è di arrivare a 20.000 entro l’estate prossima, diventando così il più grande simulatore presente sul mercato. Il simulatore, inoltre, impara dall’utente e fornisce simulazioni sempre piú difficili all’avanzare della preparazione. Grazie a questa possibilità, ogni studente puó esercitarsi con prove sempre piú difficili testando costantemente la propria preparazione.” spiega Andrea Chirolli, CEO di Accademia dei Test.

Futura include anche la sezione “Video corsi” che si compone di 500 video lezioni teoriche per singola materia medico scientifica, in modo che ogni studente possa selezionare, in autonomia, i contenuti di interesse oltre a seguire il percorso personalizzato creato in automatico per lui. Le videolezioni, tenute da docenti selezionati, sono registrate in modo professionale, quasi cinematografico, per offrire un’immagine chiara e soprattutto schematica che possa garantire un buon apprendimento.

Nella piattaforma c’è anche l’opzione “Planner”, che permette di creare un vero e proprio piano di studio giornalieropersonalizzato per ciascuno studente. Il Planner si aggiorna in automatico in base ai risultati ottenuti durante le simulazioni, in questo modo ogni studente ha la propria tabella di marcia che permette di ottimizzare tempi d’apprendimento, evitando al tempo stesso di concentrarsi per troppo tempo su una singola disciplina a discapito della altre.

Infine, nella sezione “Community” è possibile vedere sia la classifica di tutti gli utenti che stanno usando la piattaforma, sia il proprio risultato ottenuto nelle singole discipline rispetto agli altri. Questa sezione è molto importante perché permette agli studenti di confrontarsi con una graduatoria e vedere il proprio posizionamento.

“Con Futura, grazie al supporto della tecnologia, vogliamo offrire a ogni studente un piano di studio totalmente personalizzato e una visione, in anticipo, del punteggio che potrebbe ottenere al test d’ammissione sulla base dei risultati ottenuti durante le simulazioni. Ma soprattutto, grazie all’impiego dell’intelligenza artificiale saremo in grado di dire definire, con precisione un piano di studi personalizzato per ottenere un risultato d’eccellenza al test di ammissione” racconta Andrea Chirolli.

Futura: i prossimi obiettivi

Da settembre, inoltre, sarà possibile acquistare, in modo singolo, le varie sezioni di cui si compone Futura per garantire a ciascun iscritto la massima flessibilità e personalizzazione: Pacchetto Base che comprende solo il Simulatore; Pacchetto Medium che oltre al Simulatore dà l’accesso anche alle video lezioni e infine il Pacchetto Premium che include anche lezioni e tutoraggio live.

“La tecnologia ci ha permesso di democratizzare la formazione individuale. Infatti quello che vogliamo offrire agli studenti non è una semplice formazione, ma un percorso costruito sulle esigenze individuali, di qualità superiore, a un costo etico e accessibile. Questo non solo perché vogliamo offrire un servizio che non sia elitario ma anche perché desideriamo che la community di studenti di Accademia dei Test sia sempre più numerosa. Futura, infatti, visto che è progettata per valutare il grado di preparazione rispetto agli altri e non solo verso se stessi, funziona bene se ci sono molti utenti che la utilizzano. 

Per il futuro? Stiamo già lavorando a verticalizzare Futura sulla preparazione ai test di  Lingua e successivamente ci concentreremo sui test di ammissione delle Università straniere” concludono i Co-Founder di ADT. 

Digiqole ad
Maria Shadey Piardi

Maria Shadey Piardi

Content Specialist | Beauty Enthusiast

Articoli che potrebbero interessarti