Gli italiani si affidano ai macro-influencer per farsi guidare negli acquisti

Circa il 48% degli italiani, tra i 18 e i 54 anni, scelgono di seguire almeno un macro-influencer per farsi guidare nei acquisti. Questi sono i risultati portati dalla ricerca “Italiani & Influencer”, realizzata da Buzzoole, InfoValue e Mondadori Media, con l’obiettivo di analizzare a fondo le opinioni degli italiani nei confronti di una categoria sempre più importante nei consumi.

La frequenza di consultazione è sicuramente un altro dato da tenere in considerazione: il 37% dichiara di seguirli ogni giorno, mentre un altro 37% saltuariamente, ogni 2/3 giorni.

Una domanda però sorge spontanea: perché si segue un influencer? 

Diverse sono le ragioni che Buzzoole, InfoValue e Mondadori Media mettono in luce: per i consigli, i suggerimenti che può dare (54%, soprattutto per ciò che concerne il food), oppure perché si prende come modello di riferimento con cui identificarsi (19%, fashion e famiglia), o ancora in quanto esperto di singoli argomenti (51%, tecnologia e motori)

Al top dell’indice di notorietà sui social c’è Chiara Ferragni (citata dal 85% del campione), seguita da GialloZafferano (72%) e da Benedetta Rossi (71%).

Focus Ecommerce ON

Notizie correlate