Quanto costa un sito Magento 2?

 Quanto costa un sito Magento 2?

Prima di scrivere questo articolo, ho passato un bel po’ di tempo a verificare le proposte di tante software house in Europa e negli USA, devo dire che ho trovato differenze interessanti che voglio condividere con te.

Ricordati sempre che ogni progetto è unico, non possono mai esistere due progetti identici. Non ci sono nemmeno due agenzie identiche: una utilizza sviluppatori freelance, l’ altra ha un team strutturato in-house. C’è chi punta tutta la sua strategia su Magento anche con riconoscimenti di partnership e certificazioni, chi invece lo usa come uno dei tanti servizi e piattaforme.

E tutti questi elementi, influenzeranno il prezzo finale.

Ottieni ciò per cui paghi

Questo articolo non ha la pretesa di fornirti un listino di riferimento preciso, ma una guida per comprendere la complessità di un progetto di eCommerce su piattaforma Magento 2 e quali sono i parametri che possono influenzare sensibilmente il prezzo finale.

Prenderò in considerazione alcune fasce di budget, cercando di spiegarti cosa ti dovresti aspettare. Certo, i costi possono cambiare anche in base alle dimensioni e struttura dell’agenzia alla quale affiderai il progetto, quindi ipotizzerò di affidare il progetto ad un’agenzia di piccole dimensioni con un team di circa 5 sviluppatori Magento, che risponde alla maggior parte delle realtà in Italia. 

La base di sviluppo ipotizzata sarà Magento 2 Open Source (ex Community).

10.000€ – 25.000€ di budget

Tipicamente questo è considerato il prezzo d’ingresso “minimo” per un progetto Magento 2.

A questo prezzo non ci si puoi aspettare molto in termini di funzionalità aggiuntive rispetto a quello che offre la piattaforma, quindi il budget viene principalmente impiegato per impostazioni / piccoli aggiustamenti.

Entrando un po’ più nello specifico con questo budget avrai:

  • Un design minimale, molto simile al tema predefinito Luma, con un minimo di personalizzazioni (logo, colori, stilizzazione in SAAS).
  • Un moderno sistema di rilascio (deployment) per garantire future implementazioni di codice rapide e facili mano a mano che vengono effettuati gli aggiornamenti.
  • Assistenza al processo di migrazione, ovvero migrazione da un sistema esistente se Magento 1 è senza particolari personalizzazioni (solo entità di base). Se si arriva da una piattaforma differente da Magento, difficilmente con questo budget si riesce a gestire un processo di migrazione dei dati.

Tempo di sviluppo: non oltre 1 mese.

25.000€ – 35.000€ di budget

Questo può essere considerato il punto d’ingresso per tanti progetti.

Certo, dovrai sacrificare alcune funzionalità estetiche e potrebbe non essere il risultato finale che ti aspettavi.

Entrando un po’ più nello specifico con questo budget avrai:

  • Un design personalizzato, rispetto al tema predefinito Luma. Si partirà sempre dal tema Luma, ma con un budget maggiore sarà possibile implementare alcune personalizzazioni e di conseguenza testare il design personalizzato su diversi browser per verificarne la corretta visualizzazione. Ricordati che il processo di test è importante e il tempo necessario è direttamente proporzionale alle personalizzazioni implementate rispetto al tema predefinito.  
  • 3-5 moduli standardizzati che estendono le funzionalità di Magento. Ecco alcuni esempi:
    • Un modulo che consente al cliente di aggiungere commenti all’ordine durante il processo di pagamento
    • Un modulo per l’ export di un feed (es. Google Shopping)
    • Un modulo per gestire un Blog
  • Assistenza al processo di migrazione, ovvero migrazione da un sistema esistente se Magento 1 è senza particolari personalizzazioni. Se si arriva da una piattaforma differente da Magento, tipicamente con questo budget non si riesce a gestire un processo di migrazione dei dati.
  • L’uso di un moderno sistema di styling (SASS).
  • Un moderno sistema di rilascio (deployment) per garantire future implementazioni di codice rapide e facili mano a mano che vengono effettuati gli aggiornamenti.
  • Le attività di Data Entry saranno a tuo carico.

Tempo di sviluppo: da  1 a 2 mesi (ma i tempi di lancio saranno spesso più lunghi a causa dell’inserimento dei dati).

35.000€ – 75.000€ di budget

Questo può essere considerato un buon budget per costruire un progetto Magento con un livello di flessibilità e libertà creativa necessario a garantire che il sito Web sia ottimizzato per soddisfare le esigenze degli utenti finali.

Entrando un po’ più nello specifico con questo budget avrai:

  • Fase di analisi dettagliata per verificare le funzionalità richieste e il loro scopo.
  • Un design del website molto personalizzato.
  • UAT (User Acceptance Testing). In questa fase si sottopone il nuovo website ad un campione di utenti finali, con lo scopo di simulare un utilizzo reale e valutarne il funzionamento in uno scenario più realistico possibile.
  • Sviluppo di funzionalità personalizzate specifiche per facilitare i tuoi processi aziendali o estendere / ottimizzare le capacità rivolte al cliente.
  • Integrazione ERP.
  • Monitoraggio e consulenza SEO aggiuntiva.

Tempo di sviluppo: da  2 a 4 mesi.

75.000€ – 150.000€ di budget

Con questo budget, il progetto è completamente personalizzato.

Rispetto al precedente con questo budget avrai in più:

  • Un frontend super veloce basato su un  framework JavaScript moderno (Angular, Vue, React). Sicuramente con questo budget è affrontabile uno storefront Progressive Web App (es. Vue Storefront).
  • Una gestione di prodotti fortemente personalizzati (configuratore di prodotto).
  • Forte ottimizzazione SEO.

Questo tipo di progetto richiede forti competenze in termini di progettazione e sviluppo, non è alla portata di tutte le agenzie.

Tempo di sviluppo: da  4 a 8 mesi.

Cosa succede nella realizzazione di un sito Web Magento 2?

La realizzazione di un sito Web Magento 2 può richiedere centinaia o addirittura migliaia di ore. 

Oltre alle ore di sviluppo necessarie, in questo processo ci sono tanti altri fattori da considerare per creare un prodotto eccellente:

Meeting:

Le call ed in generale tutti i meeting richiedono molto tempo. Per mia esperienza i meeting possono anche impiegare fino al 10% del tempo complessivo. Le agenzie non sono enti no profit e devono essere ricompensate per questo tempo, in un modo o nell’altro.

Strategia:

Sapere come tu vuoi che il sito agisca, chi sono i clienti e come pensi di andare sul mercato è fondamentale, perché queste informazioni determineranno la roadmap per tutto il resto del progetto.

Design UI/UX:

Avere un design e una user-experience ben progettati per il tuo target di clienti ti aiuterà sicuramente a vendere di più.

Investi il più possibile su questo fronte!

Sviluppo dellle funzionalità (backend):

Tipicamente questa è la fase che tutti ritengono sia la realizzazione di un sito Web Magento 2. In questa fase il team di sviluppo implementerà le funzionalità richieste ed installerà le estensioni necessarie di cui hai bisogno.

Sviluppo del tema (frontend):

Questa è la fase che probabilmente più ti piace, perché si va a realizzare la parte di presentazione del sito. Ci sono vari approcci a seconda della tipologia di progetto e del budget, come spiegato in precedenza una soluzione ragionevole consiste nel partire dal tema standard Luma di Magento 2.

Quality Assurance (QA):

I programmatori sono esseri umani e in quanto tali, sbagliano!

E’ praticamente impossibile che un programmatore possa scrivere codice bug free, è quindi necessario dedicare del tempo ad eseguire tutti i test necessari per garantire che il progetto sia perfettamente funzionante e siano stati testati tutti i casi possibili, prima di andare sul mercato.

Migrazione dei dati:

Se stiamo realizzando un restyling di un eCommerce già esistente, sicuramente ci si aspetta che i seguenti dati vengano migrati: prodotti, categorie, contenuti statici, clienti, ordini e la configurazione del negozio in genere sul nuovo sito Web (tasse, metodi di pagamento, metodi di spedizione, ecc.).

Inserimento dei dati:

Alcune aree del sito devono essere gestite direttamente dal cliente, mi riferisco alle condizioni di vendita, privacy e policy, ecc. Qualcuno preferisce gestire anche i prodotti in autonomia, se stiamo parlando di un sito con un catalogo ridotto, è più veloce rispetto alla preparazione di un data import.

Che cos’è lo studio di fattibilità?

La proposta e studio di fattibilità è un documento necessario che spesso segue una Request for Proposal (RFP).

Lo studio di fattibilità non è un preventivo, ma una analisi approfondita dei processi aziendali attuali del cliente, mira ad analizzare gli obiettivi, metterli in relazione al budget ipotizzato, rileva le criticità. Questi passaggi spesso portano a  riprogettare i flussi aziendali, passando anche per l’ adozione di nuove soluzioni software che vanno oltre l’ eCommerce fine a sé stesso (ERP, CRM, PIM, Logistica, ecc.).

Non può quindi essere gratis, anche perché uno studio che possa essere definito tale, richiede da 40 a 80 ore/uomo, tipicamente può costare fino al 10% del progetto ma se ben fatto, sarà decisivo per stabilire tempi/costi dettagliati oltre a mettere in atto il piano e la roadmap per il progetto.

Ricordati che è compito del committente del progetto produrre un RFP: più dettagliato sarà questo documento, più si metterà l’agenzia nelle condizioni di creare uno studio di fattibilità coerente.

Cerca di essere onesto nella realizzazione dell’RFP, l’agenzia non è un fornitore, ma è un Partner!

Magento Commerce può fare al mio caso? 

Magento Commerce (formalmente Enterprise Edition /EE) ha tante funzionalità in più rispetto alla versione Open Source.

Ad esempio, la versione Enterprise integra out-of-the-box funzionalità native di Business Intelligence, B2B, strumenti di Customer Loyalty e Visual Merchandising, e tanto altro.

Per capire se può fare al caso tuo, ti consiglio di visitare il sito ufficiale Adobe, oppure scarica direttamente il Magento-Commerce-for-Small-Business-Comparison-Chart.

Tieni presente che tutte queste funzionalità extra hanno un costo, dimensionato in base al volume d’affari del sito. 

Magento Commerce parte da un prezzo d’ingresso annuo di $22,000.

Quanto costano i moduli? E quanto costa installarli?

Rispetto al precedente Magento 1, i prezzi dei moduli ora chiamati estensioni sono aumentati drasticamente con Magento 2.   Molte estensioni vanno da 150,00 € circa fino oltre 500,000 € in alcuni casi per istanza Magento.

Detto questo, il processo di installazione comporta diverse ore con un costo minimo di 200,00 €, se il processo viene eseguito come segue:

  1. Acquisto e download dell’ estensione in un ambiente di sviluppo (dev).
  2. Revisione del codice per verificare eventuali vulnerabilità di sicurezza, backdoor non autorizzate, problemi in genere che il modulo possa generare al sito anche in ottica di aggiornamenti futuri.
  3. Test delle funzionalità dichiarate, se presenti.
  4. Caricamento e test su ambiente di staging (pre-produzione).
  5. Rilascio in produzione.

Quanto costa la manutenzione?

E’ veramente difficile stimare il costo di manutenzione annuo di un sito Magento 2, anche perché questo dipende da diversi fattori.

Certo, il primo fattore è aver affidato il progetto ad un buon team di sviluppo, questo riduce drasticamente il tempo di manutenzione nel medio periodo. Bisogna comunque tenere presente che ci saranno sempre esigenze continue.

Per esempio:

  • Patch del sito: Magento esce regolarmente con patch e correzioni di bug, possiamo arrivare in alcuni periodi al rilascio di 1 patch al mese. Durante l’installazione della patch, il sito deve essere testato per assicurarsi che nulla abbia smesso di funzionare. Considera  un costo medio mensile di 150,00€.
  • Formazione e supporto continui.
  • Miglioramenti delle funzionalità tramite nuovi sviluppi oppure l’installazione di un modulo.
  • Correzioni di bug: non importa quanto sia valido il team di sviluppo o quanto sia valido il QA, ci saranno sempre correzioni di bug da fare.

In conclusione, alcuni progetti possono essere gestiti con un costo annuo minimo di 1.000,00€, in altri casi se il cliente chiede continuamente migliorie e/o integrazioni, è possibile arrivare a 50.000€ annui e oltre.

Quanto costa l’hosting?

Se provo a cercare su internet “hosting Magento economico” trovo più di 15M di risultati. Chiaramente non esistono 15M di opzioni possibili, resta il fatto che ci sono tantissimi sedicenti provider che offrono un servizio di hosting che dicono essere “per Magento”, quindi la domanda è: come scegliere?

A mio parere, tralasciando l’aspetto puramente economico ci sono 5 parametri da prendere in considerazione:

Performance: il servizio di hosting deve essere performante. “Sì, va bene!” lo dicono tutti, ma cerca di capire se ti forniscono risorse dedicate, se il servizio può scalare in base al traffico, se fornisce funzionalità necessarie per Magento 2, come Redis per la cache ed Elasticsearch per migliorare la ricerca e la velocità delle pagine di prodotto. Ti ricordo che Elasticsearch nelle nuove versioni è obbligatorio e che la ricerca MySQL è stata deprecata.

Se questi servizi non sono previsti, l’hosting che stai valutando non è per Magento 2!

Scalabilità: il servizio di hosting deve essere scalabile, questo significa che se il tuo sito ha un’impennata di traffico dovuto per esempio ad una ottima campagna, il sito deve poter scalare senza che vada offline.

Nella peggiore delle ipotesi, deve essere possibile ridimensionare le risorse in ore, non certo giorni.

Managed: il servizio di hosting deve essere gestito, questo significa che se il tuo sito ha un problema derivato da un aggiornamento oppure da un data breach, dall’altra parte ci deve essere un team che ha competenze sulla piattaforma Magento e ti può aiutare a ripartire velocemente.

Inoltre, un team specializzato in Magento ti può aiutare anche in attività di migrazione e di performance tuning a migrazione avvenuta.

Dedicato: il servizio di hosting deve essere dedicato, quindi deve essere un servizio con istanze dedicate a Magento e non promiscuo con altri servizi. 

E’ oramai obbligatorio un accesso ssh per gli sviluppatori e tutta una serie di servizi necessari per questo CMS, ad esempio la possibilità di eseguire comandi come composer o git

Ora, ci sono varie scuole di pensiero sul concetto di dedicato, non necessariamente un singolo server è un valore aggiunto, anzi spesso questo rappresenta un limite di scalabilità. Non voglio entrare troppo sul tecnico, scriverò altri articoli su come dovrebbe essere un ottima architettura scalabile per Magento.

Sicuro: il servizio di hosting deve essere sicuro, deve quindi prevedere un servizio di firewall più o meno automatico che possa prevenire e comunque contrastare un attacco informatico, sempre più diffusi in questo periodo.

Hai mai subito un attacco di tipo DDoS SYN-ACK flood? Prova a chiedere al tuo attuale provider cosa farebbe in questo caso. 

Ti dirò, ho provato personalmente alcuni dei piani di hosting da meno di 10€/mese, devo dire che Magento riusciva a malapena a funzionare, senza nessun visitatore. Per esperienza ti posso dire che questi hosting decisamente cheap non vanno bene!

Un hosting economico peggiorerà le conversioni del tuo sito, non mi sembra una buona strategia risparmiare su questo fronte.

Ma, posso risparmiare qualcosa?

Scegliere il partner giusto per costruire il sito è complicato, lo è ancora di più mettere a confronto le varie agenzie.

Spesso una buona strategia per contenere i costi consiste nell’utilizzo di manodopera offshore, in questi casi si può arrivare fino al 50% di risparmio e oltre.

Ci sono casi di successo e casi di grandi disastri. Se pensi di intraprendere questa strada devi tenere in considerazione alcuni fattori:

Costi: dipende molto dal paese dello sviluppatore, si può andare da un minimo di $20/ora fino a $150/ora e oltre negli USA. 

Skill: devi essere in grado di comprendere se lo sviluppatore è realmente un’esperto Magento, oppure se si spaccia per tale. Probabilmente non avrai le competenze per capire questo, quindi verifica le recensioni e i progetti realizzati. Ti consiglio di ingaggiare lo sviluppatore tramite una piattaforma tipo Upwork o Freelancer.

Posizione geografica: valuta attentamente di scegliere sviluppatori che non siano troppo distanti dal tuo fuso orario. Personalmente, mi è capitato di lavorare con sviluppatori a 8 ore di fuso e oltre, devo dire che sul lungo periodo è veramente frustrante!

Project Management: perdona la banalità ma lo sviluppatore, fa lo sviluppatore! La gestione del progetto e la stesura delle specifiche sarà a tuo carico, più sarai bravo e preciso su questo fronte, più metterai lo sviluppatore nelle condizioni di lavorare bene e rispettare i tempi.

Lingua: se decidi di lavorare con sviluppatori freelance, tieni presente che la lingua franca è l’inglese. Se non parli fluentemente questa lingua, avrai sicuramente delle difficoltà. Tieni inoltre presente che capita spesso di trovare sviluppatori stranieri che nonostante tutto non parlano perfettamente inglese, e questo può decretare il fallimento del progetto.

E’ statisticamente provato che la mancata o errata comunicazione è la causa principale di fallimento di un progetto.

Infine, è possibile risparmiare su un progetto Magento 2 acquistando un tema standard da circa 100€.

Se questo poteva essere una scelta valida su Magento 1, devo dire che la considero una pessima scelta su Magento 2. L’ esperienza ha insegnato che spesso questi temi introducono rallentamenti strutturali, scrittura di codice fuori standard, limitazioni che richiedono a volte un intervento radicale sull’intero tema.

Man mano che il tuo sito web cresce, probabilmente vorrai personalizzarlo e renderlo unico. 

Un tema predefinito non è mai l’ opzione migliore a lungo termine.

In conclusione

  • Non esiste un prezzo standard per un progetto Magento.
  • Mettere a confronto due agenzie è estremamente difficile.
Marco Macari

Marco Macari

CEO @ITTweb, Magento expert, PWA Vue Storefront Partner, cVetta and AccelaSearch Evangelist, Senior IT Advisor, NEOPHILIAC

Articoli che potrebbero interessarti

EBOOK GRATUITI
SEO PER E-COMMERCE

LE GUIDE PER LE PIATTAFORME PIU’ UTILIZZATE

MAGENTO

PRESTASHOP

WOOCOMMERCE