Un Black Friday in lieve calo per il mercato italiano della Tecnologia di consumo (-1,3%)

Nella settimana del Black Friday 2022, il mercato italiano della Tecnologia di consumo ha registrato vendite per un controvalore pari a 492 milioni di euro. Rispetto allo scorso anno, il trend è leggermente negativo (-1,3%), ma in ripresa rispetto alle settimane precedenti.

Dopo la forte crescita del mercato nel 2021 il settore della Tecnologia di Consumo ha iniziato a mostrare trend negativi negli ultimi mesi. Le ragioni sono da ricercarsi nell’effetto saturazione in alcuni settori in forte crescita nei due anni passati (IT e Office in primis) e nelle difficoltà del contesto economico legate all’inflazione, all’incremento dei costi dell’energia e alle crescenti incertezze dei consumatori.

Anche la settimana del Black Friday (dal 21 al 27 novembre 2022) ha fatto registrare un dato in calo ma meno marcato rispetto alle attese. Le rilevazioni effettuate da GfK sul Panel Weekly* mostrano infatti un trend leggermente negativo (-1,3%) per le categorie più importanti del mercato della Tecnologia di Consumo (tra cui TV, PC, Smartphone, Tablet, Frigoriferi, Lavatrici, Aspirapolvere, Stampanti, ecc).

Per questo perimetro di prodotti, durante la settimana del Black Friday 2022 è stato generato un controvalore pari a 492 milioni di euro.

Rispetto al fatturato della settimana media riferita all’ultimo anno, si registra un incremento del +125%.  

Confrontando il dato del 2022 con il Black Friday 2019 il valore del mercato è aumentato del +2% evidenziando quindi una buona performance rispetto al periodo pre-pandemico

Cresce soprattutto il canale online (+9%), mentre rallentano i punti vendita tradizionali (-7%). Per la settimana del Black Friday, le vendite tramite internet contribuiscono al 37% del fatturato totale.

I comparti che hanno ottenuto la migliore performance sono stati l’Home Comfort (+14%), il Piccolo Elettrodomestico (+12%), seguiti dall’Informatica e Office (+4%) e dalla Telefonia (+4%).

Guardando alle tre categorie più importanti in termini di fatturato, crescono gli Smartphone (+4%), mentre risultano in calo rispetto allo scorso anno i PC Portatili (-4%) e i TV (-17%); per questi ultimi occorre ricordare la forte positività dello scorso anno favorita dallo switch-off. Se escludessimo questa categoria dal perimetro dei prodotti, il mercato segnerebbe un dato positivo.

I prodotti che hanno registrato le crescite più rilevanti, rispetto al Black Friday 2021, sono stati i Mediatablets (+44%). Molto positivi anche i Condizionatori (+34%) e i Forni a Microonde (+26%) le cui vendite sono legate al risparmio sul consumo di gas domestico.

L’impatto delle attività promozionali nella settimana del Black Friday è tornato a crescere rispetto agli ultimi anni, arrivando al 41% dei volumi venduti con un taglio prezzo di almeno il 15%.

La settimana più importante dell’anno mostra quindi segnali incoraggianti per la stagione Natalizia che inizierà a breve.

Digiqole ad

Redazione

Articoli che potrebbero interessarti