1,392 miliardi di investimenti in startup nel 2021 in Italia

Abbiamo aggiornato il numero di round di startup italiane al 30 dicembre 2021. Con altri 15 aumenti di capitale si arriva a 1,392,000,000  miliardi. La nostra somma tiene conto dei round, del crowdfunding e degli investimenti di business angels resi noti ai media. Si tratta di una cifra record se si pensa che in tutto il 2020 gli investimenti totali in startup avevano superato non di molto i 700 milioni, nel 2019 erano stati 723 milioni e, andando indietro nel tempo, abbiamo 522 milioni nel 2018 e solo 136 nel 2017.

n questi giorni finali dell’anno si sono cocluse alcune operazioni ed è aumentato anche il numero di milioni raccolti tramite crowdfunding che si attesta su 126 milioni di euro +65% rispetto all’anno scorso. Mentre a Milano si svolgeva il nostro StartupItalia Open Summit, a New York il 15 dicembre 2021 la prima startup biomedicale italiana – Genenta Science – si quotava al Nasdaq.

La crescita degli investimenti è segno importante anche del valore che hanno assunto le startup in Italia a 10 anni dalla prima legge sulle startup, che finalmente vengono considerate come leva per portare innovazione nel nostro Paese. Non dobbiamo certo dimenticare che i numeri, al confronto con altri Paesi europei non distanti da noi, sono comunque bassi e che ci sono per esempio regioni della Germania che registrano investimenti superiori di quelli che si possono vedere globalmente in tutto l’anno in Italia (si pensi a Monaco di Baviera dove hanno sede ben 9 unicorni, 1.689 startup che nel solo 2020 hanno raccolto oltre 1,4 miliardi di euro cioè più di quanto in Italia si è raccolto nel 2021).

Secondo il report annuale del Venture Capital sullo Stato della tecnologia globale di Atomico uscito il 7 di dicembre 2021, l’Europa si appresta a raggiungere i 100 miliardi di dollari investiti nella propria industria tecnologica in un solo anno consolidando il suo ruolo come  potenza tecnologica globale. Con livelli di investimento “early-stage” per la prima volta pari a quelli degli Stati Uniti, e con un numero di nuovi unicorni in aumento, l’industria tecnologica europea sta crescendo più velocemente di quanto non facesse prima della pandemia, aumentando il proprio valore di 1 trilione di dollari soltanto nei primi 8 mesi del 2021. 

Alcuni highlights del report ci raccontano che il numero totale di aziende tecnologiche che hanno scalato fino a 1 miliardo di dollari in Europa è salito da 223 dell’anno scorso a 321 di quest’anno. I grandi round (oltre i 250 milioni di dollari) sono ora la norma in Europa (non ancora in Italia), essendo cresciuti di 10 volte rispetto allo scorso anno, rappresentano ora il 40% del capitale totale investito nella regione.

Digiqole ad

Davide

Articoli che potrebbero interessarti