Come creare un negozio online nel 2020: la guida completa

Nell’era del digitale, l’apertura di un negozio online rappresenta uno dei migliori investimenti che si possa fare, dal momento che sono sempre di più le persone che scelgono di acquistare via internet. Ma la creazione di un business del genere è tutt’altro che semplice, soprattutto per coloro che sono poco esperti in campo informatico. Ecco allora una guida completa su come creare un negozio online nel 2020.

Scegliere i prodotti da vendere

Questo può sembrare piuttosto ovvio, ma scegliere i prodotti giusti da vendere è assolutamente essenziale per il successo del negozio. Tuttavia, per “giusto” non si intende in termini di qualità, bensì di unicità dei prodotti. Questo perché quando si apre un negozio online, si compete con un gran numero di siti estremamente popolari che vendono praticamente di tutto: per farsi un’idea, basti pensare ad Amazon, Ebay e AliExpress.

Per creare un negozio online di successo, occorre innanzitutto trovare una nicchia, ovvero identificare una gamma di prodotti che non viene venduta da tutti i rivenditori online, ma per i quali esiste una domanda sufficiente per sostenere una vendita online.

Rifornire il magazzino

Ci sono due opzioni principali disponibili per quanto riguarda lo stock di approvvigionamento merci: acquistandole presso un fornitore, conservandole e rivendendolo, o utilizzare il dropshipping.
Il vantaggio della prima opzione è che è possibile visualizzare direttamente la qualità dei beni, assicurarsi che siano prodotti eticamente e instaurare un buon rapporto con i fornitori.

Lo svantaggio di questa opzione è che occorre investire denaro nell’acquisto di beni che, se l’attività non avrà successo, potrebbe rimanere invenduti.
La seconda opzione, il dropshipping, è un metodo che permette di vendere un prodotto senza mai averlo posseduto; quindi non richiede alcun magazzino. Il vantaggio principale del dropshipping è che non è richiesto alcun investimento iniziale, ma si tratta di un’area piuttosto competitiva e si corre il rischio di dover vendere prodotti commercializzati in modo aggressivo da molti concorrenti.

Scegliere la soluzione per creare il negozio online

Una volta identificato il prodotto e il mercato di nicchia e sapendo da dove provengono le scorte, è tempo di pensare a far decollare il negozio online.
Qui ci sono due opzioni da seguire: assumere un’agenzia o utilizzare una piattaforma di e-commerce.

Se si segue il percorso dell’agenzia, bisogna assicurarsi di ottenere una soluzione che consenta di gestire il negozio senza la sua assistenza dopo che è attivo. Ciò significa che dopo che il negozio sarà aperto, non bisognerà pagare un webmaster o uno sviluppatore su base continuativa.
Un’altra opzione è quella di utilizzare una piattaforma di e-commerce e creare da soli il proprio negozio online. A tal proposito, ci sono molte soluzioni tra cui scegliere: quelle popolari sono Shopify e BigCommerce.

Digiqole ad
Andrea - Redazione FE

Andrea - Redazione FE

Siamo specialisti dell’e-commerce, ma prima di tutto è la nostra più grande passione. Abbiamo la fortuna di poter lavorare in un periodo dove molte professioni sono ferme, e per questo motivo abbiamo l’obbligo di fare il nostro lavoro al meglio.

Articoli che potrebbero interessarti