Google e Goldman Sachs collaborano con Infobip per lanciare un programma di mentorship per le startup

Le statunitensi Google e Goldman Sachs annunciano oggi una nuova partnership con Infobip per lanciare un innovativo programma di mentorship per le startup croate, il più giovane Stato membro dell’UE con una popolazione di oltre 4 milioni di abitanti. La Croazia ha già creato i suoi primi due unicorni e la sua vivace comunità di startup si sta distinguendo sempre più nel paese dell’Europa sudorientale e all’interno dell’UE. Infobip, la piattaforma di comunicazione cloud leader a livello mondiale, è uno degli esempi di startup di successo che, partita da una piccola cittadina croata, ha raggiunto lo status di unicorno.

Google e Goldman Sachs hanno riconosciuto Infobip come leader nell’ecosistema tecnologico in Croazia e nella regione. Il programma di mentorship congiunto Scale|Croatia è aperto a tutte le startup con sede in Croazia che fanno parte del programma Startup Tribe di Infobip. Nel primo anno di Scale|Croatia, i fondatori di 16 startup croate hanno avuto accesso a un programma di mentorship di 4 mesi, consentendo uno sviluppo e una scalabilità delle loro attività ancora più rapidi e di qualità.

Jigsaw è entusiasta di partecipare al programma di mentorship Scale|Croatia per sviluppare ulteriormente l’ecosistema tecnologico in questo hub europeo emergente. Non vediamo l’ora di continuare a collaborare con i leader emergenti delle aziende innovative del paese”, ha dichiarato Scott Carpenter, Director di Google Jigsaw.

I fondatori delle startup avranno a disposizione consulenti dedicati di Google e Goldman Sachs con cui potranno confrontarsi su vari aspetti di business development: sviluppo del prodotto, raccolta fondi, marketing, vendite e altri ambiti.

“Abbiamo deciso di testare questo progetto con le startup croate perché abbiamo notato una quantità e qualità di storie di successo notevole. I dati mostrano risultati ottimi nell’emergente settore tech croato. La Croazia sembra trovarsi su un percorso molto simile a quello di Estonia e Israele nei primi tempi del loro ecosistema, quindi il momento di impegnarsi con questo gruppo di giovani imprenditori ci sembra molto opportuno”, ha commentato Jared Cohen, Co-Head of Applied Innovation e President of Global Affairs di Goldman Sachs.

Tra le 16 startup croate spicca Orqa, con sede a Osijek, leader mondiale nello sviluppo di occhiali FPV per piloti di droni, e altre startup che stanno sviluppando prodotti.

Siamo davvero contenti che grazie a Scale|Croatia possiamo aiutare le startup croate a raggiungere più facilmente leader globali come Google e Goldman Sachs. Il fatto che aziende così grandi abbiano riconosciuto il potenziale del nostro ecosistema di startup è una conferma per noi di Infobip, ma anche un importante riconoscimento per il settore tecnologico in Croazia, che si posiziona come nuovo hub tecnologico europeo, la Silicon Valley europea. Auguro buona fortuna a tutte le startup che partecipano al programma e sono convinto che sapranno sfruttare al meglio tutte le opportunità offerte“, ha concluso Nikola Pavešić, Director of Startups di Infobip.

Il programma è stato lanciato a giugno con un evento a New York, presso gli uffici di Goldman Sachs e Google, a cui ha partecipato la maggior parte dei 16 fondatori delle startup, che hanno avuto l’opportunità di ascoltare relatori esperti di entrambe le aziende.

“Il programma ha permesso alle startup croate di accedere a un nuovo livello di competenze, che purtroppo non è possibile trovare nel paese di origine. Nello specifico, è stato estremamente utile valutare l’esperienza di Google nel campo della gestione dei prodotti, così come l’esperienza di Goldman Sachs nella quotazione delle aziende tecnologiche nelle borse mondiali. Siamo estremamente riconoscenti a Infobip e all’Infobip Startup Tribe per tutto ciò che stanno facendo per l’ecosistema regionale delle startup e spero che altre grandi aziende locali si ispirino a ciò”, ha dichiarato Srđan Kovačević, co-founder e CEO di Orqa.

Attualmente le startup sono a metà del programma e sono già stati riportati risultati positivi. La serie Scale, se avrà successo con l’edizione croata, servirà da modello anche per altri paesi del mondo.

“Siamo molto orgogliosi del fatto che, attraverso Scale|Croatia, possiamo aiutare le startup nazionali a raggiungere leader globali come Google e Goldman Sachs, cosa che dieci anni fa, quando gestivo personalmente la mia startup, era quasi impossibile. Ora, grazie a programmi come questo, non è più così e sono estremamente fiero del fatto che noi di Infobip ora rappresentiamo un ponte per tutte le startup della regione che vogliono connettersi al centro mondiale dell’industria tecnologica”, ha concluso Ivan Burazin, Chief Developer Experience Officer di Infobip.

Digiqole ad

Redazione

Articoli che potrebbero interessarti