L’innovazione nell’agroalimentare italiano

L’innovazione nell’agroalimentare italiano

Food Safety, packaging innovativo e Cooking-aid i driver più importanti per il cambiamento

Le tendenze confermate dal Premio Miglior Prodotto Food 2021

La produzione e l’industria agroalimentari sono in profonda trasformazione: le nostre abitudini quotidiane sono stravolte ora da un’emergenza sanitaria e sociale che ha già iniziato a cambiare il mondo, innescando processi le cui conseguenze saranno certamente molto più durature dell’emergenza in sé.

Per registrare l’impatto di tale cambiamento sul settore agroalimentare, Osservatorio Food di Food Editore ha lanciato un sondaggio sull’innovazione nell’industria italiana del Food&Beverage, su un campione di circa 5.000 aziende della filiera che rappresenta, in termini di fatturato, circa la metà di tutto il settore italiano.

Innovazione di prodotto (78%), del processo di lavorazione (46%) e dell’approccio di comunicazione e marketing (36%): sono questi i primi ambiti che le aziende italiane del Food&Beverage considerano strategici per il prossimo futuro e sui quali è necessario investire.

Il sondaggio è stato condotto in occasione di Food Match 2021Ripartiamo dal prodotto, settima edizione del premio per l’innovazione, nato nel 2014 su iniziativa del Gruppo Food, che ha individuato il Miglior Prodotto Food in 12 categorie + 3 premi speciali (innovazione, packaging e sostenibilità), scegliendo i prodotti che più si distinguono per la capacità di immaginare e concretizzare l’evoluzione del settore. 

Fra i 122 prodotti candidati al premio, sono emersi come centrali nel processo di innovazione, e come claim più utilizzati in etichetta, i concetti di sicurezza alimentarepackaging ecosostenibile, etichette chiare rispetto alle informazioni interessanti per il consumatore (convenienza, italianità del prodotto e free from) e anche cooking-aid, prodotti che, coniugando alta tradizione culinaria e innovazione, semplifichino le preparazioni domestiche.

Il Premio – ha dichiarato Davide Dalcò, Ceo di Gruppo Food – ha lo scopo di valorizzare l’impegno, la ricerca e l’innovazione delle aziende senza dimenticare i consumatori, i veri destinatari dei prodotti a scaffale, che per questo sono tra i protagonisti delle valutazioni. Miglior Prodotto Food, infatti, coinvolge tutti gli attori della filiera, dalla distribuzione all’industria fino al consumatore, perché solo ascoltando tutte le voci in campo abbiamo la garanzia che il Premio rappresenti oggettivamente il Miglior Prodotto Food”.

Come funziona il Premio Miglior Prodotto Food

La valutazione viene fatta a tre livelli: dagli esperti, che esaminano i prodotti in base alle votazioni dei buyer, dei principali retailer e delle aziende produttrici di Food & Beverage; da Nielsen, l’azienda globale di misurazione e analisi dati, sulla base delle vendite a valore, delle quote di mercato a valore, della distribuzione ponderata e delle quote trattanti per punto di ponderata, elabora la sua classifica; dai consumatori, che sono chiamati a dare il loro giudizio attraverso un’indagine condotta da Bva Doxa, la prima società di ricerca e analisi di mercato in Italia.

Il giudizio si basa su diversi criteri: per gli esperti livello di innovazione percepito, attenzione all’ambiente e alla sostenibilità, qualità del packaging. I consumatori, invece, sono chiamati a valutare anche la rilevanza delle novità, l’unicità, il gusto e la praticità, oltre a esprimere la loro volontà a un primo o a un secondo acquisto.

Solo le novità che raggiungono il punteggio più alto si aggiudicano il premio Miglior Prodotto Food nella categoria di riferimento e possono mostrare il logo sulla confezione.

I vincitori dell’edizione 2021 sono

  1. Spuntinelle Integrale & Riso Nero di Morato Pane per la categoria “Bakery”
  2. Succoso Zero di Acqua Minerale San Benedetto per “Bevande&Preparati”
  3. Cotolette di petto di pollo di Fileni Simar per “Carni&Salumi”
  4. Passate regionali di Mutti per “Conserve, Salse &Condimenti”
  5. Zymil Benefit di Parmalat per “Formaggi&Latticini”
  6. DimmidiSì – Un Sacco Green di La Linea Verde Società Agricola per “Frutta, Vegetali&Legumi”
  7. Ricette Facili preparati per primi e secondi piatti di Cannamela per “Insaporitori e Ingredienti di base”
  8. Olio Extra Vergine di Oliva Val di Mazara Dop di Bonolio per “Olio&aceto”
  9. Gnocchi di patate di Rummo per “Pasta Fresca&Gnocchi”
  10.  Linea I Grandi di F.lli De Cecco per “Pasta Secca”
  11.  Rusticalta di Italpizza per “Piatti pronti”
  12.  L’ABC maxi di Parmareggio per “Snack&aperitivo”

Premio speciale Innovazione: 

CucchiaLyo di Arrigoni Battista

Premio speciale Packaging:

Il grano di Armando – Il Fusillo di De Matteis Agroalimentare

Premio speciale Sostenibilità:

Ciotole compostabili di Società Agricola Mioorto.

Digiqole ad
Maria Shadey Piardi

Maria Shadey Piardi

Content Specialist | Beauty Enthusiast

Articoli che potrebbero interessarti