Natale 2021: i regali si acquistano con il Black Friday, ma sui marketplace

Natale 2021: i regali si acquistano con il Black Friday, ma sui marketplace

L’Holiday Shopping Snapshot 2021 di Mirakl analizza i trend dello shopping natalizio in 9 Paesi, Italia compresa, e evidenzia tempi e modalità di acquisto dei regali di Natale:

+46% di acquirenti online ma l’incertezza sul rispetto dei tempi di consegna e gli sconti fanno sì che la corsa ai regali si concentri con anticipo di settimane rispetto alle feste, in particolare gli Italiani non rinunciano alle offerte di Black Friday e Cyber Monday.

Aumenta anche lo shopping sui marketplace: l’87% degli italiani userà queste piattaforme per l’acquisto dei regali.

Milano, 17 novembre 2021 – Mirakl, la prima e più avanzata piattaforma SaaS di marketplace enterprise, annuncia i risultati della ricerca Holiday Shopping Snapshot 2021, un sondaggio globale che ha coinvolto 9.000 consumatori provenienti da nove paesi in Asia, Europa, Nord America e Sud America. I risultati della ricerca di Mirakl confermano un aumento del 46% negli acquirenti online per le festività 2021 rispetto al 2020. In questo scenario, quest’anno come mai prima d’ora, più della metà degli intervistati dichiara di aver iniziato in anticipo il processo di acquisto, da un lato per trovare le migliore offerte, dall’altro per anticipare possibili ritardi causati dai problemi nella supply chain e quindi nelle consegne.

“A causa delle interruzioni della supply chain e della disponibilità incerta dei prodotti, i consumatori di tutto il mondo hanno anticipato i propri acquisti natalizi, utilizzando lo shopping online per evitare delusioni”, afferma Adrien Nussenbaum, co-fouder e co-CEO di Mirakl. “I dati della nostra ricerca Holiday Shopping Snapshot dimostrano che molti dei cambiamenti nelle abitudini originariamente causati dalla pandemia globale stanno diventando permanenti. In particolare, gli acquirenti scelgono di acquistare sui marketplace online per risparmiare e garantire che i regali arrivino in tempo. In questo scenario i marketplace registrano i maggiori volumi di business per quanto riguarda gli acquisti ripetitivi”.

I ricavi dello shopping online restano stabili, ma con una tendenza verso i marketplace

Nel 2019 gli acquisti online legati alle festività natalizie rappresentavano una media del 31%, percentuale cresciuta di oltre il 50% nel 2020, la prima stagione dello shopping natalizio durante la pandemia. Nonostante la riapertura di negozi e centri commerciali, il dato è confermato (+46%).

L’aumento dello shopping online ha avuto ricadute anche nell’uso dei marketplace online. Gli acquisti su queste piattaforme sono cresciuti in quanto gli acquirenti cercano prezzi più bassi (60%), una migliore selezione di prodotti (40%) e consegne più rapide durante le festività natalizie (50%). I dati sottolineano ulteriormente l’opportunità per gli operatori di marketplace e le aziende che desiderano vendere attraverso queste piattaforme.

Black Friday e il Cyber Monday: eventi imperdibili per gli italiani

La natura ‘always on’ dell’eCommerce, unita alle preoccupazioni per i problemi della supply chain e alle potenziali carenze di prodotti, ha causato importanti cambiamenti nel comportamento dei consumatori che si sono riversati anche nello shopping natalizio del 2021. In Europa, l’Italia sarà tra i paesi che sfrutterà maggiormente la scelta proposta dal digitale per i propri acquisti di Natale: dopo la Gran Bretagna (53%) e la Germania (48%), il nostro Paese si posiziona al terzo posto con il 43% degli italiani che comprerà online.

La ricerca sottolinea inoltre che il 34% degli intervistati italiani inizierà prima gli acquisti natalizi online principalmente per trovare le offerte migliori. Il 36% dei consumatori italiani concentrerà lo shopping proprio durante il Black Friday e il Cyber Monday. Questi eventi hanno preso un’importanza sempre maggiore negli ultimi anni e i numeri della ricerca lo confermano. Rispetto agli altri paesi europei, gli italiani non rinunciano alle offerte del venerdì nero, mentre negli altri stati l’evento sta perdendo attrattiva: solo il 29% in Spagna, il 23% in Francia e Germania, e l’11% in Gran Bretagna farà leva su queste occasioni.

Altri risultati chiave dell’Holiday Shopping Snapshot 2021 includono:

  • I consumatori globali si rivolgono ai marketplace per l’offerta di prezzo: quasi due terzi (60%) degli acquirenti in tutto il mondo indica come motivo di scelta nell’utilizzo di marketplace online la possibilità di trovare prezzi migliori. Quasi tutti gli intervistati (94%) affermano di voler mantenere (o addirittura aumentare) la frequenza degli acquisti su queste piattaforme. Questi numeri si confermano anche per i consumatori italiani: il 60% sceglierà i marketplace per i prezzi più vantaggiosi, il 46% per una migliore scelta nella selezione della gamma prodotti, mentre il 44% per la velocità delle spedizioni.
  • Anche i venditori di terze parti traggono vantaggio dal boom del marketplace: L’87% degli intervistati italiani valuterà l’acquisto di regali di Natale da venditori di terze parti tramite marketplace. Scelta che si conferma globalmente tra i Millennial (87%) e la Generazione Z (81%), i quali hanno maggiori probabilità di acquistare da venditori di terze parti sui marketplace online.
  • Le interruzioni di approvvigionamento nella catena logistica stanno causando cambiamenti nel comportamento dei clienti: il 23% degli intervistati in Italia ha citato i ritardi di spedizione tra le ragioni principali per iniziare prima gli acquisti natalizi. Il 24% ha anche affermato che un inizio anticipato offre migliori selezioni di prodotti.
Digiqole ad

Davide

Articoli che potrebbero interessarti