Virtuale, casual e consapevole: ecco come cambia lo shopping di moda degli italiani

Il 2023 è stato un anno di dinamicità e cambiamenti per il mercato della moda, tra nuovi trend e digitalizzazione dei consumi. Per scoprire come si stanno evolvendo le abitudini di shopping fashion degli italiani, STILEO, motore di ricerca di moda leader in Italia con oltre 7 milioni di visite al mese, presenta l’ultima edizione report annuale “Year in Review”, in cui analizza il comportamento degli utenti di moda e anticipa le tendenze che caratterizzeranno il 2024.

Lo shopping del 2024 sarà virtuale e all’insegna della convenienza

La comodità di fare shopping dal proprio computer o via smartphone è un’abitudine che gli italiani non hanno intenzione di abbandonare nel 2024. Secondo il report di STILEO, infatti, più della metà degli intervistati (56%) dichiara di preferire gli acquisti online, contro il 9% che ha scelto i negozi fisici.

Questa marcata tendenza verso l’e-commerce è causata dal fatto che, secondo il 48% degli intervistati, spesso si trovano prezzi più bassi, mentre secondo il 45% degli italiani questa opzione implica avere a disposizione una gamma più vasta di brand e tendenze tra cui scegliere. Ma non solo: il 42% dei consumatori apprezza che lo shopping online offra la possibilità di confrontare i prezzi dello stesso articolo, in modo da poter scegliere quello più conveniente, e il 41% ritiene che sia un modo molto più veloce di fare acquisti rispetto a quello tradizionale nei negozi.

Un altro aspetto che i consumatori apprezzano dello shopping online è che spesso c’è la possibilità di provare i capi comodamente a casa per poi fare un eventuale reso dei prodotti, un’opzione scelta dal 60% degli italiani. Invece, per il 32% degli intervistati, gli e-commerce rappresentano una buona occasione per avere una visione generale dei prodotti per poi acquistare nel negozio fisico quelli a cui sono interessati.

Come gli italiani spendono il proprio budget

Gli eventi geopolitici degli ultimi anni hanno profondamente influito sulle spese degli italiani, e non hanno risparmiato neppure il budget mensile che solitamente viene destinato agli acquisti in ambito fashion: più di un terzo (36%) dichiara di destinare allo shopping di moda un budget di 50-100€, mentre per il 27% degli intervistati si aggira tra i 100 e 200€. Non solo, l’84% degli italiani ha percepito un generale aumento dei prezzi, e per questo il 77% preferisce acquistare capi di abbigliamento e accessori solo durante i saldi.

Ulteriori dati dimostrano che sempre più consumatori (32%) acquistano selezionando l’opzione che permette di pagare in seguito (utilizzando sistemi come Klarna, Affirm, Afterpay, Skippay, Scalapay), e il 24% si è dimostrato interessato a provare questo servizio.

Propositi per l’anno nuovo: fare shopping in modo mirato e consapevole

La recente inflazione si sta dimostrando la principale causa della modifica delle abitudini shopping degli utenti: più della metà (58%) dichiara infatti di spendere meno in abiti e scarpe rispetto agli anni precedenti. Proprio per via dell’attuale situazione economica, il 54% ha ridotto gli acquisti comprando solo il necessario, mentre il 42% ha comprato solo durante il periodo dei saldi. C’è anche una piccola fetta che afferma che, nonostante abbia percepito l’aumento dei prezzi, non ha rinunciato alle proprie scelte fashion (22%).

Inoltre, una tendenza che sta acquisendo sempre più popolarità è quella che coinvolge la scelta di capi premium: quasi un terzo degli utenti di STILEO (32%) si è dimostrato disposto a investire in prodotti di moda di qualità superiore anche se più costosi, in modo che possano durare più a lungo.

I consumatori seguono realmente i trend dettati dai social network?

Nel 2023, i trend fashion che hanno spopolato sono stati all’insegna della semplicità: durante nell’anno passato sotto i riflettori c’erano le it girl con l’estetica clean e vanilla che hanno riportato in voga gli abiti comodi ma classici e ridato spazio a quei capi basici e versatili che possono essere adattati ad ogni occasione. Ciò trova riscontro anche nella realtà: STILEO riporta che il 59% dei suoi utenti acquista abitualmente capi e scarpe casual, dimostrando che i trend che guideranno il 2024 saranno ancora una volta all’insegna del comfort.

Ma non è la sola tendenza del 2023 che spopolerà anche nell’anno nuovo: il 20% degli utenti STILEO ha affermato che durante le proprie sessioni di shopping predilige capi eleganti, e ciò significa che trend come smartorial, quiet luxury e quiet outdoor permetteranno di indossare capi eleganti e chic anche per gli impegni quotidiani. Allo stesso tempo, emerge una corrente completamente opposta: lo sportswear. Sembrano ormai finiti i tempi in cui questo tipo di abbigliamento era riservato esclusivamente alla palestra: dal report di STILEO, emerge che i capi sportivi si stanno lentamente infiltrando negli outfit di tutti i giorni, e sono la scelta principale del 19% degli intervistati. Inoltre, ben l‘81% afferma di indossare abbigliamento sportivo non solo durante l’attività fisica, ma anche per gli impegni quotidiani: quindi, nel nuovo anno, via libera a felpe con il cappuccio, pantaloni comodi e chunky sneakers.

*Il report Year in Review è parte del progetto GLAMI Fashion (Re)search, una ricerca periodica condotta da GLAMI. 

Il report comprende sia metodi di ricerca primari che secondari, tra cui i risultati di sondaggi effettuati tra più di 30.000 acquirenti on-line (in Italia, Repubblica Ceca, Slovacchia, Grecia, Romania, Ungheria, Croazia, Slovenia e Bulgaria), dati interni sulle categorie e sulle performance dei prodotti e dati provenienti da report esterni.

Focus Ecommerce ON

Notizie correlate