Coronavirus e boom di vendite di prodotti per il fitness. Amazon ed Aliexpress a confronto.

 Coronavirus e boom di vendite di prodotti per il fitness. Amazon ed Aliexpress a confronto.

La quarantena obbligatoria può essere deleteria per gli amanti del fitness, che vedendosi privati all’improvviso delle palestre e del loro allenamento quotidiano potrebbero andare incontro ad una vera e propria crisi di nervi.

Non a caso dagli inizi di Marzo, periodo in cui è iniziata ufficialmente la quarantena a livello nazionale, si è assistito ad un vero e proprio boom di vendite per quanto riguarda i prodotti per il fitness. Ma ciò che fa davvero riflettere è che ad aver deciso di dedicarsi a l’ home fitness non sono solo coloro che praticano da sempre sport, ma anche chi non ha mai pensato minimamente di entrare in una palestra.

Ciò è dovuto sicuramente alla noia, alla voglia di riempire le giornate che diventano inevitabilmente più lunghe, ma anche per evitare che la quarantena si trasformi in una maratona tra i fornelli, portando ad acquisire sempre più peso.
Non stupisce quindi come negli ultimi giorni si vedono praticamente ovunque video sìdi esercizi da fare in casa o app interamente dedicate al fitness.

Ecco allora svettare in cima alla classifica degli ultimi acquisti tapis roulant, meglio se pieghevoli, cyclette, elastici di varia resistenza, tappetini e pesi, i quali hanno fatto registrare un incremento considerevole, fino al 400%, se confrontato allo stesso periodo dello scorso anno.
Ma non solo attrezzi, infatti i dati parlano chiaro anche l’abbigliamento da fitness ha subito un notevole incremento nelle vendite, dimostrazione del fatto che anche se si fa sport in casa non bisogna mai rinunciare all’estetica.

Ovviamente essendo i negozi chiusi, anche se molti offrono la consegna a domicilio, la maggior parte degli acquirenti ha deciso di affidarsi ai siti di e-commerce per acquistare la propria attrezzatura sportiva, e ancora una volta si è potuto assistere come i colossi dell’e-commerce, Amazon e Aliexpress, la fanno da padrone. Infatti proprio questi siti non hanno impiegato molto ad offrire allettanti promozioni e spese di spedizione gratuite, soprattutto Amazon.

L’unica cosa a cui bisogna prestare attenzione sono i tempi di consegna che in questo periodo possono essere un po’ più lungo del solito, come è facilmente immaginabile. È il caso di Aliexpress, il quale trattandosi di un rivenditore cinese, i tempi di consegna potrebbero arrivare anche ad un mese.

Anche Amazon ha annunciato che potrebbero verificarsi dei lievi ritardi, anche perché ha scelto di dare la precedenza agli ordini che prevedono prodotti per l’igiene. Tuttavia ha tenuto a tranquillizzare i suoi clienti informandoli che gli ordini verranno evasi nel minor tempo possibile.

Andrea - Redazione FE

Andrea - Redazione FE

Siamo specialisti dell’e-commerce, ma prima di tutto è la nostra più grande passione. Abbiamo la fortuna di poter lavorare in un periodo dove molte professioni sono ferme, e per questo motivo abbiamo l’obbligo di fare il nostro lavoro al meglio.

Articoli che potrebbero interessarti

EBOOK GRATUITI
SEO PER E-COMMERCE

LE GUIDE PER LE PIATTAFORME PIU’ UTILIZZATE

MAGENTO

PRESTASHOP

WOOCOMMERCE